Il comune di Gioia del Colle primo nella graduatoria di un avviso pubblico regionale per la messa in sicurezza degli impianti sportivi

In riferimento ad un avviso pubblico indetto dalla Regione Puglia per il finanziamento di interventi indifferibili e di messa in sicurezza degli impianti sportivi delle Amministrazioni comunali, il comune di Gioia del Colle si è classificato al primo posto nella graduatoria pubblicata, attraverso una proposta progettuale valutata come la migliore tra le 46 candidate all’ammissione a beneficio.

È in arrivo, quindi, un finanziamento di 100.000 euro che, integrato da 50.000 euro di risorse comunali, permetterà la realizzazione di una struttura pressostatica in via Benagiano.

Dopo i recenti lavori di riqualificazione che hanno portato alla sostituzione integrale della pavimentazione in erba sintetica, il punto sport di via Benagiano sarà trasformato in un impianto di ultima generazione, che consentirà la pratica di discipline sportive come calcio e tennis al chiuso.

C’è grande soddisfazione per questo nuovo finanziamento ottenuto e soprattutto per il gradimento ricevuto dalla nostra proposta progettuale, risultata prima nella graduatoria relativa all’avviso pubblico – dichiara il sindaco Giovanni Mastrangelo –. Grazie alle risorse in arrivo, andremo ad impreziosire il patrimonio delle strutture sportive comunali con un impianto all’avanguardia, moderno, funzionale ed accessibile. Ringrazio il vicesindaco Giuseppe Gallo per aver fortemente creduto in questo progetto, che ci ha permesso di ricevere un altro importante finanziamento per lo sport gioiese”.

La riqualificazione dell’intera area sita in via Benagiano e gli interventi di manutenzione straordinaria in corso al PalaCapurso e al PalaKouznetsov sono la dimostrazione tangibile della grande attenzione rivolta da questa Amministrazione ai bisogni e alle esigenze di tutte le realtà sportive gioiesi – precisa il vicesindaco Giuseppe Gallo -. Con questo finanziamento porteremo a compimento un progetto bellissimo, che regalerà alla cittadinanza il primo impianto sportivo dove poter praticare calcio e tennis al chiuso”.

Print Friendly, PDF & Email