Gioia del Colle rende omaggio alla memoria dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e delle vittime innocenti della mafia

Oggi ricorre il 30° anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.
Per omaggiare la loro memoria e quella di tutte le vittime innocenti della mafia, il Comune di Gioia del Colle ha esposto sulla facciata principale di Palazzo San Domenico l’immagine dei due uomini simbolo della lotta contro la criminalità organizzata, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, anche lui assassinato da Cosa nostra nell’attentato dinamitardo in via D’Amelio, a Palermo, il 19 luglio del 1992.
La nostra città ricorda così il loro mirabile esempio, le loro idee, il loro coraggio e la loro strenua battaglia in difesa dei valori della legalità e della giustizia.

Print Friendly, PDF & Email