Nomina dei Membri della Commissione Giudicatrice per l’individuazione delle proposte di project financing pervenute all’Ente per il servizio di gestione, manutenzione, efficientamento energetico e riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione ai sensi dell’art. 183, comma 15 e s.s. del Decreto Lgs. 18/04/2016, n. 50 per un periodo di 15 anni. Richiesta disponibilità.

AVVISO

Con riferimento alla procedura di gara individuata in oggetto, il cui termine per la presentazione dell’offerta da parte degli operatori economici interessati è già spirato, il Comune di Gioia del Colle intende procedere all’individuazione dei componenti della commissione giudicatrice, i quali valuteranno la migliore proposta tecnico-economica da mettere a base di gara ai sensi 183, comma comma 15 e s.s. del Decreto Lgs. 18/04/2016, n. 50.

L’incarico di componente della commissione giudicatrice decorrerà dalla data del provvedimento di nomina e il periodo per lo svolgimento delle sedute di gara potrebbe chiudersi nel periodo indicativamente compreso tra il 1/06/2020 – 30/06/2020; nel momento del suo insediamento la commissione giudicatrice dovrà definire un programma di sedute che consenta di pervenire alla chiusura dei lavori nel più breve tempo possibile.

Il candidato che intende assumere l’incarico di componente della commissione di gara dovrà far pervenire all’indirizzo PEC aro5ba.gioiadelcolle@pec.rupar.puglia.it inderogabilmente entro le ore 12:00 del 25/05/2020 istanza e allegare, oltre che dal curriculum vitae e dalla copia fotostatica del documento d’identità e preventiva autorizzazione la seguente dichiarazione:

  1. di non trovarsi in alcuna delle cause di incompatibilità di cui all’art.77, comma 4,5, e 6 del D. Lgs 50/2016;
  2. nel rispetto delle disposizioni dell’art. 42 del D.Lgs 50/2016, nonché del Decreto del Presidente della Repubblica n. 62/2013 recante il Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici e di quant’altro stabilito dal Codice di Comportamento, di non avere direttamente o indirettamente un interesse finanziario, economico o altro interesse personale che può essere percepito come una minaccia alla propria imparzialità e indipendenza nel contesto della procedura di gara o che si trovino in una delle situazioni di conflitto di interesse di cui all’art. 7 del D.P.R. n. 62/2013. [B.In particolare non possono essere assunti incarichi di commissario qualora la suddetta attività possa coinvolgere interessi propri, ovvero di parenti, affini entro il secondo grado, del coniuge o di conviventi oppure di persone con le quali abbia rapporti di frequentazione abituale, ovvero di qualunque altro soggetto o organizzazione meglio esplicitata al punto 3.6 lett. b) delle Linee Guida ANAC n. 5 aggiornate con Delibera ANAC n. 4 del 10 gennaio 2018];
  3. di non aver subito condanna, anche con sentenza non passata in giudicato, per reati meglio esplicitati al paragrafo 3.1 delle Linee Guida n. 5 aggiornate con Delibera ANAC n. 4 del 10 gennaio 2018;
  4. di non aver rivestito nel biennio precedente, rispetto alla data della determinazione a contrarre relativa alla gara, cariche pubbliche nell’Amministrazione comunale;
  5. di non trovarsi nelle cause di astensione previste dall’art. 51 del Codice di Procedura Civile e dall’art. 35 bis del D. Lgs. n. 165/2001;
  6. di non aver concorso, in qualità di membri delle commissioni giudicatrici con dolo o colpa grave accertati in sede giurisdizionale con sentenza non sospesa, all’approvazione di atti dichiarati illegittimi;
  7. di non aver svolto e di impegnarsi a non svolgere altra funzione o incarico tecnico o amministrativo relativamente al contratto del cui affidamento si tratta;
  8. di autorizzare il trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n.196/2003 e s.m.i..

REQUISITI PER L’AMMISSIONE

  1. professori ordinari e associati, della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari, i quali devono dimostrare di possedere i seguenti requisiti:
  2. a) svolgere la propria attività nel settore specifico di riferimento da almeno 5 anni;
  3. b) assenza di sanzioni disciplinari della censura o più gravi comminate nell’ultimotriennio, di procedimenti disciplinari per infrazioni di maggiore gravità in corso, o della sanzione con efficacia sospensiva;
  4. c) aver svolto incarichi in materia economico finanziaria o tecnica in appalti analoghi a quello in oggetto.
  5. dirigenti o funzionari di ruolo della pubblica amministrazione, i quali devono dimostrare di possedere i seguenti requisiti:
  6. a) essere alle dipendenze di una amministrazione pubblica da almeno 5 anni e avere un titolo di studio pari almeno alla laurea magistrale, o al diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento;
  7. b) assenza di sanzioni disciplinari della censura o più gravi comminate nell’ultimo triennio, di procedimenti disciplinari per infrazioni di maggiore gravità in corso, o della sanzione del licenziamento;
  8. c) aver svolto incarichi e/o funzioni di responsabile unico del procedimento, commissario di gara, direttore dei lavori o direttore dell’esecuzione nelle materie oggetto dell’incarico.

NOMINA 

L’individuazione dei Commissari da incaricare avverrà mediante sorteggio pubblico nell’ambito di un elenco formato sulla base delle candidature pervenute dai soggetti in possesso dei requisiti di cui sopra.

L’amministrazione si riserva di verificare il possesso dei requisiti dichiarati dai candidati per la partecipazione alla selezione in argomento.

L’incarico non darà vita, in nessun caso, a rapporto di lavoro subordinato.

La presente selezione ha carattere non vincolante per il Comune di Gioia del Colle che si riserva pertanto l’eventuale facoltà di non procedere al conferimento dell’incarico.

Al momento dell’accettazione dell’incarico di che trattasi, i Commissari designati, dovranno dichiarare, ai sensi dell’art. 57 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii., l’inesistenza delle cause di incompatibilità e di astensione previste disposte dal D.Lgs. 50/2016, art. 77, ed in particolare che, non sussistano cause di incompatibilità o conflitto di interesse, rapporto di coniugo, di parentela, di affinità entro il quarto grado con i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti delle imprese partecipanti alla procedura.

COMPENSO 

A ciascun membro della Commissione di Gara sarà corrisposto un compenso di € 1.000,00 omnicomprensivo di tutte le spese sostenute (oneri previdenziali e assistenziali, IVA se dovuta, trasferta, vitto e alloggio compresi, ecc….) e sarà riportato nell’atto di nomina dei componenti unitamente alla specifica dei tempi di espletamento dell’incarico.

Gioia del Colle, 4/05/2020

Il Direttore dell’Area Ambiente e Sviluppo

dott. Giuseppe Santoiemma

Print Friendly, PDF & Email